BONUS VERDE

BILANCIO: VERDE PRIVATO – SODDISFATTI I PARLAMENTARI PROPONENTI

“Finalmente viene incentivato il verde urbano. Tra le novità della legge di Bilancio c’è infatti il credito d’imposta per il verde urbano per abitazioni private e condomini, come chiesto dalla Commissione Ambiente della Camera nel parere espresso lo scorso anno alla manovra e ribadito con il ministro Delrio nell’audizione dello scorso 28 settembre. Una misura importante per la qualità della vita, che aiuta a contrastare lo smog e a rendere più belle le nostre città”.

Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, a margine della conferenza stampa di oggi a Montecitorio sul bonus per il verde urbano privato alla quale è intervenuto insieme al presidente della Commissione Finanze Maurizio Bernardo, al vicepresidente della Commissione Bilancio Edoardo Fanucci,e ai Parlamentari Caterina Bini,e Gianluca Susta, oltre alla presidente di Assofloro Lombardia Nada Forbici.

“Sono lieto – prosegue Maurizio Bernardo, Presidente della Commissione Finanze della Camera – che il Ministro Martina e il Governo in generale abbiano compreso l’importanza della proposta che da tre esercizi finanziari promuoviamo e sosteniamo, nella certezza che, a parte gli indubbi vantaggi per l’ambiente, la nuova norma costituirà, sul modello di quella sulle ristrutturazioni edilizie,un veicolo importante per l’emersione del sommerso e un indubbio vantaggio per le aziende della filiera che operano nella legalità. Voglio ringraziare – continua Bernardo – la Presidente di assofloro lombardia Nada Forbici ed Ettore Prandini, Vice-Presidente di Coldiretti per il prezioso contributo”.

“Questa misura accoglie la proposta di legge di cui sono firmatario, dichiara il vice-presidente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati Edoardo Fanucci – e di cui mi sono fatto portavoce, proponendola come emendamento alla Legge di Stabilita’ gia’ quattro anni fa e fortemente voluta anche dalle associazioni e dai consorzi del comparto florivivaistico. italiano. Questo risultato rappresenta solo una tappa di un lungo percorso. Il patrimonio del nostro florovivaismo ha la necessita’ di essere ancora valorizzato, tutelato e promosso. Per questo e’ fondamentale la stabilizzazione del Bonus verde per dare continuita’ nel tempo alle agevolazioni previste e a sostenere ulteriormente la filiera”.

Anche il Senatore Gianluca Susta, presentatore di analoga proposta di legge al Senato si associa alla soddisfazione dei colleghi deputati per la sensibilità dimostrata dal Governo, “tuttavia mi preme ribadire come sia nato, tanto all’interno della filiera floro-vivaistica, tanto nei due rami del Parlamento, un fronte trasversale, ma assai coeso nella convinzione dell’importanza della norma. Bene ha fatto l’esecutivo a prenderne atto inserendo la norma nel provvedimento di bilancio”. – conclude Susta.
Entusiasta la Deputata pistoiese Caterina Bini che afferma – “Un risultato eccezionale per il nostro territorio della Provincia di Pistoia e per il settore florovivaistico oltre che per tutto il Paese: l’approvazione del disegno di legge relativo al bilancio di previsione dello Stato per il 2018 ha accolto il disegno di legge di cui sono terza firmataria, consentendo una detrazione pari al 36% per la sistemazione a verde di aree scoperte (terrazze e giardini, anche condominiali), oltre che per i lavori di recupero di giardini di interesse storico. Sono davvero orgogliosa. Quando riusciamo a realizzare atti concreti per il bene del territorio, la buona politica trionfa e sconfigge i populismi”.
“A nome di tutto il settore imprenditoriale florovivaistico e del paesaggio, ringrazio il Governo e la politica che ha saputo ascoltare le necessità del comparto portandolo al centro dell’economia del Paese ,sia dal punto di vista ambientale che imprenditoriale” . Lo dichiara in conclusione – Nada Forbici, Presidente di Assoflora Lombardia.

2017-12-01T13:04:58+00:00