Tutte le novità del gruppo Marella
News & Eventi
Un sistema d’allarme adeguato offre un deterrente ai ladri e ai malintenzionati. Ecco perché i sistemi d’allarme rendono più sicura la vostra casa

Proteggere la propria casa e chi ci vive è un bisogno costante e di primaria importanza da sempre. A maggior ragione oggi, con i furti e le aggressioni nelle abitazioni in costante aumento. Ma quale tra i tanti sistemi d’allarme in commercio è opportuno scegliere? Che caratteristiche deve avere un impianto di allarme per abitazione davvero efficace?

Sistemi di allarme per la tua casa: cosa devono fare?

La risposta a questa domanda è banale: devono proteggere la casa in cui sono installati. Diventa meno banale nel momento in cui ci si interroga su come debba essere un buon allarme per proteggerla integralmente, 24h al giorno, sorvegliando in modo adeguato sia l’esterno sia l’interno, e in particolare monitorando i punti di accesso. Perché gli allarmi non sono tutti uguali, e non lo sono nemmeno le case.

La prima cosa da valutare è proprio la tipologia di abitazione, se si tratta di una casa singola o di un appartamento in condominio, se è e piano terra o in alto. La presenza di balconi o di un giardino potrà rappresentare una variabile significativa nel livello di sicurezza della casa. Un altro elemento importante è la quantità di punti di accesso, porte, finestre, cancelli, così come la metratura della casa, perché le dimensioni del perimetro da controllare influiranno sul tipo di allarme e sui costi. A seconda della zona in cui l’abitazione si trova, poi, ci potranno essere rischi maggiori o minori, dovuti alla vicinanza o meno con altre case o centri abitati.

Sistema di allarme per casa

Una volta definite le caratteristiche della casa da proteggere, l’impianto di allarme dovrà rispettare alcuni criteri per risultare davvero efficace. Prima di tutto sarà opportuno che i ladri sappiano che la zona è protetta, perché sapere che c’è un impianto di allarme con videosorveglianza funge già da deterrente per incursioni indesiderate. Inoltre l’affissione di cartelli che avvisano della presenza dell’impianto eviteranno controversie con i vicini riguardo il rispetto della privacy.
Per quanto riguarda il sistema antintrusione vero è proprio, dovrà essere dotato di una serie di sensori di movimento disseminati ad hoc nell’abitazione, che segnalino movimenti sospetti e inviino tempestivamente i dati alla centrale operativa a cui l’allarme dovrà essere collegato. Solo in questo modo l’allarme potrà garantire una protezione totale, perché in caso di effrazione in qualsiasi momento una Guardia Giurata riceverà il segnale e potrà agire tempestivamente per sventare il possibile furto. Un’altra caratteristica fondamentale per il sistema di allarme è che preveda telecamere di videosorveglianza, per permettere ai proprietari dell’abitazione di monitorare quello che succede in loro assenza comodamente da un pc o da uno smartphone, qualora l’impianto dovesse segnalare irregolarità sospette.