Tutte le novità del gruppo Marella
News & Eventi

La casa non è solo il luogo che abitiamo, ma il nostro rifugio dalla fatica e dallo stress di ogni giorno. Ecco perché è importante che trasmetta energia positiva.

I luoghi in cui viviamo, lavoriamo, in cui ci muoviamo, ci trasmettono emozioni, in un modo o nell’altro. A volte sono emozioni legate a quello che per noi simboleggia quel determinato luogo, in termini di vissuto, di esperienze, di quotidianità. Altre volte, e a livello più inconscio, sono le caratteristiche del luogo stesso a determinare in noi reazioni emotive, stati d’animo, modi di essere, che vanno a influenzare anche la nostra produttività, la concentrazione, il rendimento. Per questo è importante che il luogo in cui lavoriamo, ma soprattutto quello in cui viviamo, e che ci accoglie come un rifugio dopo ogni giorno, sia a nostra misura, concepito per farci stare il meglio possibile. La nostra casa dovrebbe essere carica di energia positiva.

Al di là di quelli che sono i gusti personali, esistono dei criteri fondamentali in ogni casa, che determinano il suo potenziale ‘positivo’:
illuminazione naturale (più una casa è luminosa, più è carica di energie positive);
benessere termoigrometrico o thermal comfort, stato della mente che esprime soddisfazione con l’ambiente circostante, determinato da:
– Temperatura dell’aria;
– Umidità relativa dell’aria interna;
– Temperatura media radiante (media delle temperature delle pareti interne all’ambiente, compresi soffitto e pavimento);
– Velocità dell’aria;
Arredamento;
Presenza di verde.
Ancora, oggi si fa un gran parlare di case a impatto zero, energicamente sostenibili e che sfruttano soprattutto energia che esse stesse producono da fonti rinnovabili. È l’ultima frontiera della bioarchitettura, la disciplina che coniuga architettura e rispetto e volontà di preservare l’ecosistema. Dopotutto l’ambiente in cui viviamo è una sorta di grande casa che ci accoglie tutti, quindi quello che vale per la nostra abitazione, in termini di energia positiva e sostenibilità, a maggior ragione deve valere per il mondo in cui viviamo

Infine non dobbiamo sottovalutare l’importanza dei colori, per le pareti e per tutti gli aspetti della casa. Colori troppo vividi e vivaci saranno più adatti a zone destinate al lavoro piuttosto che agli ambienti notturni. Quindi sarà opportuno scegliere i colori per ogni stanza a seconda del suo utilizzo. In particolare possiamo considerare gli influssi energetici che le varie tinte emettono, le vibrazioni di stabilità e conforto, piuttosto che di energia e ottimismo. Ancora, all’interno dello stesso colore le diverse gradazioni possono trasmettere sensazioni completamente diverse. Meglio affidarsi a un esperto per scegliere la più adatta all’ambiente.