Scroll Top

Luxury Real Estate: l’Italia tra le mete dei super ricchi

I più ricchi del mondo investono nel settore immobiliare. L'Italia è una delle mete del Luxury Real Estate per chi ricerca la qualità come forma di lusso
Luxury Real Estate

I più ricchi del mondo scelgono di investire nel settore immobiliare e l’Italia è uno dei centri di interesse degli investitori stranieri

Recenti sondaggi e interviste hanno rivelato un nuovo trend emergente che ci coinvolge molto da vicino. Mentre l’attuale contesto caratterizzato da inflazione e crisi geopolitiche spinge le persone più abbienti a rivedere le proprie strategie di investimento e a diversificare il proprio portafoglio, con un’attenzione particolare al mercato immobiliare e all’arte, 4% delle persone più ricche del mondo guarda all’Italia per investimenti immobiliari. Ma cosa attrae i Paperoni nel nostro paese? Diamo uno sguardo approfondito alle ragioni che hanno mantenuto le case di lusso tra le più importanti forme di investimento per gli individui a reddito elevato.

Luxury Real EstatePiù ricchi, più investimenti

Prima di tutto è necessario segnalare come il numero di persone con patrimoni elevati in Italia e nel mondo sia in crescita costante negli ultimi anni. In Italia siamo passati da oltre 15.000 super-ricchi nel 2022 a quasi 16.000, con prospettive di raggiungere i 19.000 nel giro di pochi anni. Nel resto del mondo nel 2023 si è registrato un aumento del 4,2% di individui con possibilità economiche superiori alla media. Se da un lato questi dati rivelano l’ampliarsi della forbice di disuguaglianza economica, con divari diventano sempre più ampi, dall’altro l’incremento di persone benestanti alimenta la domanda di residenze esclusive e di prestigiose proprietà nel mondo, contribuendo a una costante espansione del settore real estate di lusso. In questo contesto, i privati rimangono i principali attori nel mercato immobiliare di lusso, evidenziando una preferenza consolidata per gli investimenti tangibili e redditizi, con il 49% delle ricchezze investite nel luxury real estate.

Effetto post COVID

Una delle principali cause di questo aumentato interesse per il mercato immobiliare in generale e per l’acquisto di proprietà esclusive nel nostro paese in particolare, è stata la tenuta del valore del settore immobiliare di lusso durante la pandemia. Sarebbe questa la chiave dell’interesse degli investitori per proprietà esclusive in Italia e nel mondo.
La pandemia da COVID-19 ha innescato un’instabilità senza precedenti nei mercati globali. Basti pensare al mercato immobiliare nel nostro paese, che ha subito un brusco arresto, seguito fortunatamente da una forte ripresa (LINK all’articolo sulla ripresa dell’edilizia già pubblicato sul blog).
Il mercato immobiliare di lusso ha dimostrato una sorprendente resistenza nel mantenere il suo valore. Mentre il settore immobiliare nel suo complesso ha subito un rallentamento, il segmento del lusso è stato tra i primi a riprendersi, trainato dall’interesse degli acquirenti ad alto reddito, che si sono ripresi dalle turbolenze finanziarie, e da progetti residenziali a lungo termine che sono giunti a compimento.

Nell’era post COVID il settore immobiliare è diventato più che mai una componente significativa nei portafogli degli individui con un patrimonio netto molto elevato. Il real estate rappresenta una forma di investimento stabile e tangibile che può offrire rendimenti consistenti nel lungo periodo, oltre a diversificare il portafoglio complessivo.
Gli immobili di pregio, in particolare, tendono ad essere ambiti dagli investitori per diversi motivi. Questi includono la sicurezza degli investimenti, la stabilità dei rendimenti, il prestigio associato alla proprietà di beni di lusso e la possibilità di diversificare il portafoglio. Inoltre, durante periodi di instabilità nei mercati finanziari, gli investitori possono rivolgersi agli investimenti immobiliari, specialmente a quelli di lusso, come un rifugio sicuro per proteggere il loro patrimonio.
Queste sono le ragioni per cui il mercato della luxury real estate è il primo a riprendersi dopo periodi di turbolenza economica o cali nei mercati finanziari, poiché mantiene il suo valore nel lungo periodo e continua ad essere considerato fonte di attrazione per gli investitori con un alto patrimonio netto.

Luxury Real EstateQualità come forma di lusso

La qualità come forma di lusso è un concetto intrigante che riflette un cambiamento nei valori dei consumatori e nelle dinamiche di mercato. Tradizionalmente, il concetto di lusso è stato associato principalmente a prezzi elevati, esclusività e ostentazione. Tuttavia, negli ultimi anni, c’è stata una crescente consapevolezza tra i consumatori che il vero lusso non risiede solo nel prezzo o nella visibilità, ma anche nella qualità intrinseca di un prodotto o servizio.

Questo ha rappresentato un cambiamento significativo nel modo in cui i consumatori valutano e acquistano beni e servizi. Al di là del prezzo e della visibilità, la qualità intrinseca di un prodotto o servizio è diventata un fattore chiave nella definizione del lusso moderno, offrendo un’esperienza superiore, esclusiva e sostenibile che va oltre il mero possesso di oggetti costosi.

I prodotti di alta qualità sono spesso realizzati con materiali pregiati e cura meticolosa, che li rendono durevoli nel tempo. Questo contrasta con i beni di consumo di bassa qualità che possono richiedere sostituzioni frequenti. La capacità di un prodotto di durare nel tempo e mantenere le sue prestazioni o il suo aspetto migliora la percezione di lusso. Le abitazioni non fanno eccezione. Gli acquirenti con maggiori possibilità vogliono poter contare su abitazioni dalle performance ottimali e durature, ma anche su un’esperienza d’uso superiore, impensabile nella produzione su larga scala. Come tutti i prodotti di alta qualità, anche un immobile di lusso può suscitare un forte attaccamento emotivo, che eleva la percezione del prodotto al di là della sua funzione pratica.

Nel contesto attuale, la qualità come forma di lusso può anche includere considerazioni di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale. I consumatori consapevoli cercano sempre più edifici realizzati in modo etico, che abbiano un impatto minore sull’ambiente e che supportino una visione responsabile ed ecologica.

Le nuove mete dei più ricchi del mondo

In un contesto globale contraddistinto da questioni geopolitiche, inflazione e crisi economica, si osserva una situazione diversificata nel settore immobiliare di lusso. Mentre in molte parti del mondo i prezzi continuano a salire, ci sono anche zone in cui le compravendite registrano un calo significativo.

In molte parti del mondo i prezzi degli immobili di lusso sono saliti. Tra questi paesi c’è l’Italia, dove molti scelgono di acquistare come prima o seconda casa, o ancora come investimento, un immobile di lusso, spinti anche dagli incentivi fiscali.
Altre mete che hanno goduto di una forte espansione e aumento dei prezzi per gli immobili di lusso, secondo il Wealth Report 2024, l’analisi pubblicata annualmente da Knight Frank, azienda leader nel luxury real estate in tutto il mondo, sono Manila, Dubai, le Bahamas e l’Algarve.

Londra, New York, Dubai, Singapore, Hong Kong e Sydney hanno invece visto una diminuzione nelle vendite di case di lusso. Questo potrebbe essere attribuito a una combinazione di fattori, tra cui una maggiore cautela degli acquirenti a causa dell’incertezza economica e geopolitica, le restrizioni ai viaggi internazionali che limitano il mercato degli acquirenti stranieri e le politiche governative volte a rafforzare la regolamentazione del settore immobiliare.

In definitiva, mentre alcune città affrontano sfide nel mercato immobiliare di lusso, altre possono mantenere una dinamica positiva, creando opportunità e sfide uniche per gli investitori e gli acquirenti di proprietà di fascia alta.

 

Investire nel benessere

L’emergenza pandemica ha messo in primo piano il concetto di benessere, spingendo i super-ricchi a investire in proprietà che offrano comfort, sicurezza e spazi vitali ampi. Questo ha alimentato ulteriormente l’interesse per residenze esclusive e di lusso, sia in Italia che a livello globale. La pandemia ha modificati la prospettiva nei confronti del concetto di benessere. La crisi sanitaria ha accentuato l’importanza di vivere in spazi a misura d’uomo, spingendo i più abbienti a scegliere case che offrano non solo comfort e stile di vita di alto livello, ma anche una maggiore privacy e sicurezza. Questo si è tradotto in una maggiore domanda di ville spaziose, proprietà con ampi giardini o spazi esterni, e residenze in contesti più esclusivi e protetti.

In Italia, ad esempio, le proprietà di lusso situati in località costiere, collinari o nelle principali città d’arte possono attrarre un interesse crescente da parte dei super-ricchi nazionali e internazionali. Queste proprietà offrono non solo l’opportunità di godere di un ambiente di vita straordinario, ma anche di investire in un mercato immobiliare stabile e prestigioso.

 

Lascia un commento