L'inverno e la minaccia di rincari energetici fanno paura. Come affrontare i prossimi mesi all'insegna del risparmio energetico e dell'ecosostenibilità
News & Eventi

Soluzioni sostenibili per un’efficienza energetica a prova di rincari energetici

Uno degli aspetti fondamentali delle case moderne è la loro ecosostenibilità, la possibilità di gestire in modo intelligente l’energia e i consumi, sfruttando in modo completo e autonomo tutti i sistemi per evitare sovraccarichi e spese eccessive. Ma una casa smart è anche legata alla scelta di impianti sostenibili a energia rinnovabile, che garantiscono il clima ideale in ogni stagione e in ogni momento. Anche in caso di rincari energetici, argomento di cui si parla tanto ultimamente.

In questo periodo storico in particolare l’efficienza energetica non è più solo auspicabile e necessaria, ma indispensabile, da una parte per il benessere del pianeta in cui viviamo, che esige comportamenti più consapevoli e una maggiore etica dei consumi per limitare i danni dell’inquinamento.

Dall’altra lo scenario mondiale in rapido mutamento spinge tutti i governi a premere sull’acceleratore della transizione energetica e della conversione da fonti non rinnovabili a fonti rinnovabili. Se già la scorsa primavera la Commissione europea definiva i termini necessari per rendere l’Europa indipendente dai combustibili fossili russi prima del 2030, il Piano nazionale di contenimento dei consumi pubblicato di recente dal MiTe, Ministero della transizione Ecologica, ha anticipato l’attuazione di misure diversificate per assicurare la riduzione dell’uso di gas già a partire dalla seconda metà del 2024.

Ma come e cosa scegliere per affrontare con serenità e consapevolezza l’inverno che sopraggiunge?

rincari energetici

Noi di Marella Group abbiamo messo l’ecosostenibilità edilizia tra le nostre priorità da più di dieci anni. I nostri progetti e le case che abbiamo realizzato parlano per noi: tutte sono dotate di sistemi fotovoltaici e impianti che sfruttano energie rinnovabili. Questo ci ha permesso di abbandonare completamente il gas, con tutti i vantaggi che questa scelta comporta in termini di ecosostenibilità ambientale. Non solo. Da gennaio 2021 è scattato l’obbligo di edifici nZEB per tutti gli immobili privati e pubblici d’Italia. Ebbene, tutte le case che abbiamo costruito a Sorbolo sono già nZEB, da prima che la classificazione energetica venisse codificata. Di certo chi si è affidato a noi non dovrà preoccuparsi troppo delle bollette e dei rincari energetici.

Pannelli fotovoltaici e pannelli solari termici

Gli impianto a tetto di pannelli fotovoltaici e pannelli solari termici di ultima generazione sono in grado di garantire un’autosufficienza pressoché totale della casa dal punto di vista energetico, sia per quanto riguarda l’energia elettrica, sia per la produzione di acqua calda, ma anche per il riscaldamento, abbinati a un impianto di pannelli radianti che sfruttano l’elettricità per mantenere una temperatura costante all’interno dell’abitazione.

Le agevolazioni fiscali dell’ultimo periodo hanno spinto sempre più persone a investire in questo sistema, che sfrutta la luce e il calore del sole come fonte di energia e offre numerosi vantaggi sia dal punto di vista del risparmio energetico sui consumi di elettricità e riscaldamento, sia da quello della sostenibilità ambientale, azzerando del tutto l’utilizzo di materie prime fossili. Non solo, l’installazione di impianti solari o fotovoltaici in una casa già esistente o in costruzione ne aumenta in modo significativo la classe energetica dell’edificio e di conseguenza il valore monetario dell’immobile.

È possibile integrare un sistema fotovoltaico e solare termico nello stesso edificio, il primo per produrre energia elettrica, il secondo per l’acqua calda sanitaria. L’installazione dovrà essere corredata da un’adeguata pompa di calore.

rincari energetici

Pompe di calore

La sostituzione dei termosifoni con una tecnologia in pompa di calore può risultare una scelta particolarmente sostenibile per quanto concerne non solo azzerrare i rincari energetici, ma anche per le emissioni, ed è efficiente e sicura per i consumi domestici. Basti pensare che rispetto a una caldaia tradizionale una pompa di calore può produrre la stessa quantità di calore, ma utilizzando meno della metà di energia, che in termini economici si traduce in un risparmio tra il 40% e il 70% in bolletta. La pompa di calore immagazzina il calore grazie a fonti esterne rinnovabili e lo incanala all’interno dell’abitazione per produrre riscaldamento e acqua calda sanitaria.

La tipologia di pompa di calore dipende dalla fonte da cui essa estrae calore, dunque al momento della scelta occorrerà considerare con attenzione l’ambiente in cui verrà effettuata l’installazione e le caratteristiche climatiche, oltre al fabbisogno termico dell’edificio.

Una pompa di calore aria-aria sfrutta il calore dell’aria esterna. Poco invasiva, non è adatta alle zone più fredde, perché molto suscettibile alle variazioni termiche esterne.

Le pompe di calore aria-acqua, utilizzano invece il calore dell’aria per produrre acqua calda.

Ancora, le pompe di calore acqua-acqua utilizzeranno il calore prodotto dalle falde acquifere sotterranee. Sono certamente le più efficienti, perché di solito le sorgenti d’acqua mantengono una temperatura stabile, e dunque la produzione di energia termica da questa fonte è garantita.

Infine, le pompe di calore monoblocco o split sono simili ai comuni condizionatori. Funzionano a energia elettrica e possono essere monoblocco o splittate, ovvero formate da un motore esterno all’edificio e uno o più split interni.

Ci sono anche pompe di calore terra-acqua, che sfruttano l’energia geotermica, ovvero il calore prodotto dal terreno. Questa tipologia offre costi di installazione contenuti e può essere abbinata a un impianto di riscaldamento a bassa temperatura a pavimento.

Geotermico domestico

Un impianto di riscaldamento geotermico offre una serie di vantaggi che lo rende molto interessante per qualsiasi soluzione abitativa. Intanto garantisce consumi bassissimi, dal momento che sfrutta il calore naturale generato dalla Terra produrre energia, funzionando anche con temperature modeste. Inoltre un impianto di riscaldamento geotermico ha costi di manutenzione minimi. Infine, e non è un aspetto da sottovalutare, gli impianti geotermici sono assolutamente rispettosi dell’ambiente ed ecosostenibili.

Un impianto di riscaldamento e raffreddamento geotermico è composto dalla pompa di calore geotermica, che porta il calore dal terreno all’edificio, da sonde geotermiche, che raccolgono l’energia dal sottosuolo, e che possono essere interrate verticalmente in profondità, o disposte orizzontalmente in superficie; un sistema di distribuzione del calore, che può sfruttare i termosifoni tradizionali, ma sarebbe meglio associare a pannelli radianti o ventilconvettori; un serbatoio di accumulo per l’acqua calda che viene immagazzinata e utilizzata per il riscaldamento degli ambienti o per gli usi sanitari.

Invertendo il ciclo, nei mesi estivi il sistema geotermico si trasforma in un eccellente impianto climatizzatore per rinfrescare la casa.

rincari energetici

Post Correlati